Aria di Primavera: 8 fantastiche autrici e i loro capolavori

5 marzo 2020

Ogni anno, l'inizio del mese di Marzo coincide non solo con il tanto atteso miglioramento del tempo e un clima più mite e soleggiato in attesa della Primavera, ma anche con una celebrazione importante. Naturalmente stiamo parlando dell'8 Marzo, la Giornata Internazionale della donna. Alla vigilia di questa data vogliamo ricordare 8 autrici incredibilmente talentuose e di successo che hanno venduto milioni di copie di libri e cambiato il destino delle lettrici di tutto il Mondo.

Jane Austen

Oggi può sembrare strano o anche poco plausibile, ma una delle autrici più importanti di tutti i tempi non ha mai firmato i suoi romanzi. Questo perché tra il XVIII e il XIX secolo per una donna era impensabile impegnarsi in attività letterarie (e in quasi tutte le altre). Ecco il motivo per cui il Mondo ha conosciuto il nome di Jane Austen solo dopo la sua morte.

Cosa leggere:

Orgoglio e pregiudizio

Senza dubbio è uno dei più grandi romanzi classici del XIX secolo. Una storia perfetta adattata innumerevoli volte per film e serie televisive. Ha ispirato anche un altro famoso romanzo: "Il diario di Bridget Jones".

J.K. Rowling

Il successo di Joanne Rowling assomiglia a una delle sue famose storie: numerosi rifiuti da parte degli editori, debiti e malintesi con gli amici che si sono trasformati in un successo senza precedenti. Inoltre una fanbase multimilionaria e lo status di primo autore a guadagnare un miliardo di dollari. Cosa c'è da aggiungere? Un vera magia.

Cosa leggere:

Il seggio vacante

Naturalmente i libri di Rowling sono associati principalmente al mondo di Harry Potter, ma è ancora più interessante scoprire il talento dell’autrice da un altro punto di vista. “Il seggio vacante” è un romanzo piuttosto maturo che descrive la vita complicata in una piccola città di provincia. Qui Hogwarts non è mai menzionata.

Agatha Christie

È piuttosto buffo che la regina dei detective e l'autrice di bestseller mondiali abbia dovuto passare la sua vita senza libri perché la madre non voleva insegnare alla figlia a leggere. Tuttavia, ciò non ha impedito ad Agatha di imparare a leggere e a scrivere all’età di 8 anni, diventando qualche decennio dopo una vera star del poliziesco.

Cosa leggere:

Assassinio sull'Orient Express

Forse è una delle avventure più popolari di Hercule Poirot, il celebre detective belga. È degno di nota il fatto che Agatha Christie abbia viaggiato più volte sull'Orient Express e che una volta si sia trovata nella situazione descritta nel romanzo. A causa di condizioni meteorologiche avverse, il treno era infatti rimasto bloccato su un tratto di strada per un po' di tempo.

Elizabeth Gilbert

Da quando è stato pubblicato nel 2006 “Mangia prega ama” è diventato uno dei libri preferiti di milioni di donne. Anche se Elizabeth Gilbert era considerata un’autrice piuttosto famosa prima di questo libro, "Mangia prega ama" ha cambiato tutto: vendite senza precedenti, l’inserimento nella lista del Time delle persone più influenti al mondo e un adattamento cinematografico di grande successo con Julia Roberts. L'autrice ha ammesso che deve il suo amore per la letteratura a un libro per bambini, "Il Mago di Oz".

Cosa leggere:

La città delle ragazze

L'ultimo romanzo di Elizabeth Gilbert è una miscela esplosiva di leggerezza e giovinezza a cui fa da sfondo la New York degli anni ‘40. Ci immergiamo in una vita bohemien tra feste, alcool e attitudine libertina. Naturalmente la protagonista può essere trattata in modo diverso, ma la sua forza interiore e il suo coraggio lasciano il segno.

Charlotte Brontë

Anche se Charlotte Brontë ha vissuto solo 38 anni, la sua vita è stata piena di momenti significativi: dall'amore non corrisposto per il suo maestro sposato al grande successo letterario fino a un esercito di fan guidati dalla regina Vittoria. Inoltre, si ritiene che Charlotte Brontë abbia inventato la tecnica letteraria del bambino-narratore. Come Charles Dickens ammetterà più tardi, ha preso in prestito questa tecnica per il suo romanzo "David Copperfield".

Cosa leggere:

Jane Eyre

Nella prima edizione del romanzo, tutti, compresi gli editori, erano convinti che l'autore fosse un gentiluomo di talento di nome Carrer Bell. Il libro è diventato famoso rapidamente e ha ricevuto molti elogi da parte della critica, tra cui quelli dello scrittore William Thackeray al quale fu dedicata la seconda edizione del romanzo. La bellezza di "Jane Eyre" non è solo nella trama e nei personaggi, ma anche nel tentativo di allontanarsi dai canoni tradizionali del romanzo vittoriano. Il modo migliore per capire la rilevanza del libro è rileggerlo.

Elena Ferrante

L'autrice italiana è riuscita a far parlare di sé in tutto il mondo. Il merito di questo successo non è da attribuire alla sua segretezza e all’anonimato (i media si chiedono ancora chi si nasconda sotto lo pseudonimo di Ferrante), ma all’innegabile talento e all’abilità con cui descrive i suoi personaggi e la sua città natale Napoli.

Cosa leggere:

L’amica geniale

Se non si conosce l'opera di Ferrante, allora la prima parte della quadrilogia de L’amica geniale è la scelta più logica. Si tratta di un racconto profondo e poetico sull'amicizia di due ragazze completamente diverse, che si svolge tra i rioni della Napoli del secondo dopoguerra.

Margaret Atwood

Una delle scrittrici più importanti del nostro tempo, due volte vincitrice del Booker Prize (nel 2000 e nel 2019), è nata in Canada in una famiglia di scienziati. Forse proprio perché Margaret ha avuto un'infanzia piena di avventure e viaggi, ha scoperto molto presto il suo talento per la scrittura. Atwood crea abilmente testi appartenenti a vari generi: fantascienza, letteratura per ragazzi, saggistica e poesia. Nel 2016 ha persino pubblicato un fumetto!

Cosa leggere:

Il racconto dell’ancella

Questo romanzo distopico è stato pubblicato nel 1985 e da allora è diventato un cult: premi, riconoscimenti da parte di critici e lettori. Il libro è diventato di nuovo popolare grazie all'adattamento televisivo di grande successo del 2017. Se avete visto la serie vi consigliamo di scoprire anche l'originale creato da Margaret Atwood.

Donna Tartt

Con grande rammarico per gli estimatori del suo lavoro, Donna ha scritto fino a oggi solo tre romanzi. E con l’ultimo libro è riuscita addirittura a guadagnarsi il Premio Pulitzer. A differenza di molti colleghi scrittori, Tartt non è un personaggio che ama stare in pubblico. Il successo e le soddisfazioni non le impediscono di concentrarsi sul lavoro e di fuggire dal mondo esterno come il suo personaggio preferito, Peter Pan. L'autrice stessa ammette che una parte di Peter Pan è in ogni testo che crea.

Cosa leggere:

Il cardellino

Senza dubbio è il romanzo di maggiore successo di Donna Tartt. Colpisce per la sua complessità e la leggerezza. Se vi sembra che le avventure di Theo abbiano qualcosa in comune con Oliver Twist allora avete ragione! Tartt ha più volte citato Dickens tra i suoi scrittori preferiti, il cui lavoro ha avuto una forte influenza su di lei. Se non avete avuto il tempo di leggere “Il cardellino” è arrivato il momento di rimediare.

Indietro

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Clicca qui per leggere la nostra politica sui cookie. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie.

Aa